Tappa 2.
Ramo Nord

Orvinio – Riofreddo

Segnavia CAI
Distanza
Difficoltà

320, 320b
14,1
Escursionistica

D+
D-
Quota Max

541 m
699 m
1045 m slm

Area Protetta attraversata

Orvinio imbiancato – Parco dei Monti Lucretili

Acquerello di Giampiero Pierini

Questa Tappa, molto panoramica perchè per molto tempo sul fil di cresta, negli ultimi chilometri si innesta sul percorso principale.

Seguendo per un breve tratto, poco dopo il cimitero, la provinciale che va in direzione di Percile e Vicovaro, si avvierà poi sul lungo percorso del Parco con segnavia 320.

Solamente nel primo tratto sarà strada sterrata, infatti ad un bivio con segnaletica l’itinerario si farà sentiero.

Raggiunto lo spartiacque (foto) proseguirà per molto tempo disegnando i sali scendi dell’intero crinale, prima boscato e poi su ampi prati pascoli, della Cimata delle Serre. Dopo aver superato la gobba di Cimata di Percile, in prossimità del confine dell’Area Protetta dei Monti Lucretili, il sentiero perderà quota fino a raggiungere, intorno ai 920 m s.l.m. circa, una strada bianca (segnavia del Parco 320b), finendo la lunga variante nata a Poggio Moiano.

Seguendo la strada in direzione SE per un pò di svolte, la si lascierà continuando sul sentiero che prosegue sulla sx, all’altezza di una curva. Ad un successivo bottino in muratura si continuerà su un’altra sterrata fino al culmine di un colle pratoso dove sorge un grande fontanile perenne.

Ancora una discesa e si arriverà al paese di Riofreddo.

En

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi