Tappa 13.
Anello Ramo Est

Passo Godi – Civitella Alfedena

Segnavia del Parco
Distanza
Difficoltà

H1, I3
15,9 km
Escursionistica

D+
D-
Quota Max

599 m
1023 m
1884 m slm

Area Protetta attraversata

 

 

Lago di Barrea e sullo sfondo la sagoma imponente del Monte Marsicano – Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Acquerello di Giampiero Pierini

Con  questa Tappa, parte del nuovo settore proposto per La Via dei Lupi, si può concludere il trekking arrivando a Civitella Alfedena, se si è scelto di proseguire da Pescasseroli per il ramo orientale, oppure proseguire l’anello in senso orario e attraversare e conoscere tante zone del Parco Nazionale.

Dal Passo Godi si costeggia per circa 600 m la SR 479 Sannite in direzione di Villetta Barrea e poi si prende una strada sterrata sulla sinistra che dopo una brevissima discesa incontra un cartello, ove indicato che iniziamo il sentiero H1, e oltrepassa un ruscello. Si prende a salire con gradualità, e non molto dopo essere entrati nel bosco si affrontano due tornanti.

Oltre, la comoda sterrata sale seguendo sinuosamente le rugosità dei lunghi e boscati (foto) versanti occidentali della lunga dorsale montuosa di Serra di Rocca Chiarano fino ad arrivare allo Stazzo dell’Affogata, ormai tra le praterie di quota.

La discesa, che sarà molto lunga, nella parte alta attraverserà in diagonale sinistra due ampi pendii erbosi intervallati da una breve faggeta. Seguirà una discesa più sostenuta superata con una serie di zig-zag, sempre in ambiente aperto.

Nel successivo ampio prato il sentiero si appoggia e prosegue con un traverso destro entrando per un bel pezzo nel bosco. Si dirada la vegetazione e si riprende a scendere a tornanti più o meno ampi, con una maggiore alternanza di chiarie e faggete.

Ormai a quote basse un ultimo diagonale sinistro porta a Villetta Barrea.

La salita alla méta dell’intera Via dei Lupi richiede ancora un tratto pianeggiante lungo la strada statale, poi un passaggio sul ponte che traversa il caratteristico Lago di Barrea ed un’ultima breve salita.

L’ingresso all’ameno borgo di Civitella Alfedena (foto) non poteva non avvenire dal lato forse più azzeccato e a tema, infatti oltre ad un pannello del Parco sul nostro animale, uno splendido murales dell’artista locale su di una casetta bassa di servizio in cemento, affianca i personaggi del Lupo e di Cappuccetto Rosso, alla quale è lasciato un messaggio importante….(foto).

En

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi