Tappa 13.
Anello Ramo Est

Civitella Alfedena – Passo Godi

Segnavia del Parco
Distanza
Difficoltà

I3, H1
15,9 km
Escursionistica impegnativa per la salita

D+
D-
Quota Max

1023 m
599 m
1884 m slm

Area Protetta attraversata

 

 

Lago di Barrea e sullo sfondo la sagoma imponente del Monte Marsicano – Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Acquerello di Giampiero Pierini

Con  questa Tappa, parte del nuovo settore proposto per la Via dei Lupi, si può continuare il trekking dopo essere arrivati a Civitella Alfedena se si è scelto di proseguire per Pescasseroli per il ramo orientale chiudendo l’anello in senso anti-orario e attraversare e conoscere altre affascinanti e selvagge zone del Parco Nazionale.

L’uscita dall’ameno borgo di Civitella Alfedena (foto) non poteva non avvenire dal lato forse più azzeccato e a tema, infatti oltre ad un pannello del Parco sul nostro animale, uno splendido murales dell’artista locale su di una casetta bassa di servizio in cemento, affianca i personaggi del Lupo e di Cappuccetto Rosso, alla quale è lasciato un messaggio importante….(foto).

Con la discesa lungo l’I3 fino al Lago di Barrea con una sterrata ed il suo successivo attraversamento camminando sopra al ponte stradale in poco tempo si è ai piedi del grande massiccio montuoso del Monte Greco e della Serra di Rocca Chiarano, con i vasti e ripidi pendii ove ci si dovrà avventurarsi.

Cosi, entrando a Villetta Barrea con la SS83 e dal bivio con la SR479 Sannite, riuscirne percorrendo per intero Via Valle Sant’Angelo, superato il torrente la strada diventa sterrata e si intraprende la lunga e dura salita con il segnavia H1.

Si affronterà un dislivello ragguardevole che ci porterà dai 1000 m del paese ai circa 1850 m dello Stazzo Affogata, punto più alto della tappa.

Con passo lento e costante, traversi e una serie di brevi tornanti ripetuti ad intervalli, si salirà di quota per buona parte nei boschi di faggi e dai quasi 1700 m camminando tra le praterie montane.

Si tocca in un punto l’H2 e da lì l’itinerario inizierà a ridiscendere con un buona pendenza fino ai quasi 1600 m, ove si proseguirà lungo una strada sterrata, che con una pendenza molto dolce e le piccole sinuosità dettate dalla morfologia del versante, dopo oltre 4 km si arriva sulla strada asfaltata SR479 incontrata a Villetta Barrea.

Un km seguendola in salita e si arriva ad un gruppo di case e strutture ricettive ubicate sul Passo Godi.

Street Artist: Nicola D’Amico

En

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi