Dalla Riserva di Zompo lo Schioppo verso la Tappa 9 per la definizione delle frecce segnavia

L’eptalogo da seguire quando sì è nell’habitat di noi Lupi
2 Marzo 2019
Importante successo della prima edizione del Festival sul Lupo e per un’altra montagna
21 Marzo 2019

Appena entrati nella sede della Riserva il fanciullo che è in noi è rimasto incantato ad ammirare il bel museo storico-naturalistico allestito. Poi siam rimasti sorpresi della biblioteca, e infine molto apprezzato l’accogliente foresteria annessa.

Salutato il personale che vi lavora, volgendo le spalle alla cascata con il suo affascinate salto, abbiamo diretto i nostri passi alla collina dove sorgono i ruderi di Morino Vecchio, distrutto il 13 gennaio del 1915 dal famoso Terremoto della Marsica, ben descritto anche dallo scrittore di Fontamara, Ignazio Silone, in alcuni testi.

Attraversato il Fiume Liri, la Statale e la Superstrada Avezzano-Sora, abbiamo affrontato la sostenuta salita che ci ha condotto fino al fine tappa di Civita d’Antino.

Qui ci siamo ristorati e salutato alcuni amici.

Torneremo prossimamente in questi territori per posizionare le frecce segnavia realizzate nella falegnameria del Parco dei Monti Simbruini.

A presto!

English

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi