Tappa 8 variante Nord.

Filettino – Morino

Segnavia CAI
Distanza
Difficoltà

694c, 696a, VL8b
18,7 km
Molto impegnativa

D+
D-
Quota Max

729 m
1300 m
1767 m slm

Aree Protette attraversate

Parco dei Monti Simbruini

 

……………………… – Parco dei Monti Simbruini

Acquerello di Giulia Mininno

Dopo aver preso la corriera del servizio pubblico che collega Trevi nel Lazio a Filettino, delizioso e turistico borgo dell’Alta Valle dell’Aniene, si prende a camminare seguendo le indicazioni del sentiero 694c  che lascia la strada provinciale dalla parte alta del paese e seguendo in prevalenza l’impluvio risale con gradualità in direzione del Valico di Serra S. Antonio.

Arrivati alla Curva Femia, dove ci sono diversi residence, si prende il 696a che con un traverso verso destra permette di raggiungere la Fonte perenne di Moscosa. Da qui, in direzione est, si supera una breve pendenza su sterrata, si attraversa un’affascinante radura, si affronta una ripida e più lunga salita fino a trovarsi sul crinale molto panoramico in prossimità di un’edicola sacra.

Qui si lascia il sentiero che prosegue su cresta e si prende quello che con pendenze, in discesa, molto impegnative per le gambe, disegna gli acclivi versanti di uno dei fianchi dell’ampia Val Roveto, dove molti metri più in basso ci sono la frazione di Meta e poi l’arrivo a La Grancia e Morino.

Solo a ridosso del borgo di Meta si lascia il bosco; e per raggiungere la Grancia ed eventualmente Morino, spesso si cammina su strade sterrate e non con una serie di chilometri senza perdere grandi dislivelli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi